QRcode Agenzia Entrate

Memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi a norma dell’art. 2 comma 2 del D. Lgs. 127/2015

A partire dal 1 aprile 2017, le aziende che effettuano cessione di beni e prestazione di servizi attraverso i distributori automatici dovranno memorizzare in formato elettronico e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi.

Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 30 giugno 2016 Prot. n. 102807/2016 dal titolo “Definizione delle informazioni, delle regole tecniche, degli strumenti e dei termini per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri derivanti dall’utilizzo di distributori automatici, ai sensi dell’articolo 2, commi 2 e 4, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127” sono state individuate le caratteristiche tecniche e le procedure per effettuare l’invio dei dati.

La procedura individuata prevede un preventivo censimento dei sistemi “Master” (nella maggior parte dei casi il “Master” è il sistema di pagamento montato a bordo del distributore) attraverso una piattaforma on line messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

All’atto del censimento, per ogni “Master”, il sistema dell’Autorità Fiscale assegna un QR Code univoco che il gestore dei distributori dovrà inserire in una etichetta adesiva che dovrà riportare anche il logo ufficiale dell’Agenzia delle Entrate e che dovrà esporre sul distributore in cui è inserito il “Master”.

Spetta, quindi, anche alla nostra Azienda, al pari di tutte le imprese del Vending, l’onere di portare a compimento le operazioni di “fiscalizzazione” secondo le nuove normative.

Grazie per l’attenzione riservataci.